Valbrembo – Dopo Albino autovelox ko anche a Valbrembo – Bergamo News

Dopo Albino autovelox ko anche a Valbrembo

Nella stessa notte in cui ad Albino venivano abbattuti dieci autovelox mobili, a una ventina di chilometri di distanza altri speed check subivano lo stesso trattamento. È la notte tra sabato 17 e domenica 18 marzo e i vandali prendono di mira le tre colonnine posizionate in via Leonardo da Vinci, a Valbrembo: strike completato nel giro di pochi minuti con le postazioni mobili che vengono messe ko. Scatta immediatamente la denuncia ai carabinieri: un testimone avrebbe riferito che a commettere la bravata sarebbe stato un gruppetto di cinque ragazzi.

“Abbiamo installato 9 postazioni mobili sul territorio comunale – spiega il sindaco di Valbrembo Claudio Ferrini -. Oltre ai tre in via da Vinci, ce ne sono altrettanti in corso Europa, dove le auto finivano spesso sulle rotonde a causa della velocità elevata, e in via Sombreno vicine alla scuola dei Giuseppini. Pensate che in via Sombreno in alcune rilevazioni abbiamo pizzicato automobilisti che viaggiavano a 120-130 chilometri orari. L’istallazione degli autovelox ci ha permesso di alleviare notevolmente la situazione di rischio in queste zone: questi strumenti funzionano, tanto da deterrente quanto da mezzo per punire che contravviene al codice della strada. Evidentemente, però, a qualcuno piacerebbe continuare a fare il furbetto”.

viaDopo Albino autovelox ko anche a Valbrembo.

Annunci

Valbrembo – «Gran lavoratore, amava i rally» A Ossanesga piangono il 23enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

«Gran lavoratore, amava i rally» A Ossanesga piangono il 23enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Il ventitreenne Stefano Neri era un artigiano carrozziere, specializzato come lucidatore di autovetture. Oltre a collaborare nella carrozzeria del padre a Curno, aveva anche una ditta artigianale in proprio, la «Car Service» a Bergamo.

Venerdì 23 marzo a mezzogiorno stava ritornando a casa per pranzare con tutta la famiglia – il papà Giuseppe, la mamma Marina e la sorella più grande Valentina – nella casa di Valbrembo, in via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Un suo amico e coetaneo non riesce a trattenere le lacrime mentre parla di Stefano e racconta: «Ci conosciamo dalle scuole elementari e c’era una bella amicizia».

«Stefano amava il suo lavoro, non aveva orari e tante volte restava in carrozzeria fino a tardi e nei fine settimana. Si usciva spesso con lui, serate tranquille a parlare con i ragazzi e le ragazze in qualche pub della zona. Lui andava pazzo per i rally, infatti abbiamo seguito numerose gare e amava anche il moto Gp e la Formula uno. Stefano era una persona molto brava. Non è una frase fatta, era disponibile con tutti e con lui si stava bene».

Travolto da camion a Valbrembo muore un carrozziere di 23 anni – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Un carrozziere di 23 anni di Ossanesga di Valbrembo, Stefano Neri, è morto poco dopo mezzogiorno di venerdì travolto da un camion mentre era in sella alla propria Vespa color rosso. Stava tornando casa per il pranzo: all’arrivo nell’abitazione di via Carlo Alberto dalla Chiesa mancavano solo 300 metri.

La tragedia si è consumata lungo la strada provinciale che collega Villa d’Almè con Dalmine, all’altezza dello svincolo per Paladina e Valbrembo. Il giovane, che lavorava nella carrozzeria del padre – la «Car service» di Bergamo -, aveva concluso la mattinata e stava rientrando a casa.

Ancora tutta da ricostruire la dinamica dell’episodio, al vaglio dei carabinieri intervenuti poco dopo l’incidente per i rilievi e gli accertamenti del caso. Il giovane viaggiava in sella alla sua Vespa diretto da Mozzo verso Valbrembo: per cause ancora tutte da accertare è stato investito da un camion IUveco Stralis che viaggiava nella stessa direzione e che stava svoltando a sinistra per entrare in una proprità privata.

viaTravolto da camion a Valbrembo muore un carrozziere di 23 anni – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Valbrembo – Scontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo

Altro incidente stradale mortale in bergamasca. Dopo la signora travolta da una macchina a Bergamo, si è verificato uno scontro tra uno scooter ed un camion fatale per il centauro, un ragazzo di 23 anni, Stefano Neri. La tragedia è avvenuta a Valbrembo, lungo la strada che collega Dalmine a Villa d’Almè. Sul posto carabinieri e personale del 118

viaScontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo.

Valbrembo – Villa d’Almè – Dalmine, ventitrenne in scooter travolto da un camion: muore sulla strada

Villa d’Almè – Dalmine, ventitrenne in scooter travolto da un camion: muore sulla strada.

Altra vittima della strada, la seconda nella giornata di venerdì 23 marzo. Un ventitrenne di Valbrembo è morto non lontano dal suo paese, sulla Villa d’Almè – Dalmine, travolto da un camion, mentre si spostava in scooter. La dinamica deve essere ancora chiarita. L’incidente è accaduto allo svincolo per Paladina e Valbrembo. Il ventitrenne viaggiava in direzione di Villa d’Almè. Nella stessa direzione anche l’autotrasportatore alla guida di un bilico, un sessantenne di Valbrembo, imprenditore. Non è ancora stato accertato se lo schianto sia avvenuto durante una manovra di sorpasso di uno dei due mezzi, o a causa di una sbandata. Lo scooter del 23enne è stato travolto, per il giovane non c’è stato scampo. E’ morto sulla strada.

20120323-151742.jpg

Valbrembo – Scontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo

Scontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo.

Altro incidente stradale mortale in bergamasca. Dopo la signora travolta da una macchina a Bergamo, si è verificato uno scontro tra uno scooter ed un camion fatale per il centauro, un ragazzo di 23 anni di cui ancora non si conoscono le generalità. La tragedia è avvenuta a Valbrembo, lungo la strada che collega Dalmine a Villa d’Almè. Sul posto carabinieri e personale del 118.

Valbrembo – L’ora legale a Bergamo|vale un mese di energia-Bergamo News

L’ora legale a Bergamo|vale un mese di energia.

Lo spostamento in avanti delle lancette crea sempre qualche squilibrio sul corpo umano, ma non alla bolletta dell’energia. L’ora legale che scatterà tra sabato 24 e domenica 25 marzo, secondo Terna il gestore della rete elettrica nazionale, creerà nei prossimi 7 mesi un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica a livello nazionale pari a 630,2 milioni di kilowattora. In termini di costi, considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 14,9 centesimi di euro al netto delle imposte, la stima delrisparmio economico relativo all’ora legale per il 2012 è pari a circa 95 milioni di euro.